WP

Biblioteca Beghi La Spezia libri da ascoltare un altro modo per leggere

Tag: Audiolibri — lucio @ 1:05 pm

Alla Biblioteca Beghi di La Spezia in via del Popolo 61, è a disposizione degli utenti un catalogo di libri in versione audio.
Un modo per aggevolare nel piacere della lettura chi ha difficoltà visive, ma anche un metodo originale per tutti per gustarsi un buon libro.
Quindi cari amici della provincia di La Spezia che visitate il nostro blog, sappiate che proprio vicino a casa vostra, c’è un punto di riferimento importante, per immergersi nel mondo dell’audiolettura.
Per avere una panoramica dei primi titoli messi a disposizione degli utenti in formato audio da parte della biblioteca, e per altre info,
clicca quì:
http://www.comune.laspezia.it/Comunichiamo/URP/in_evidenza/news_057.html


nov242010

Silenzio! Parla il libro!

Tag: Audiolibri — patrizia @ 11:16 am

Tante, troppe le cose da fare ogni giorno e chi ha più tempo per leggere? Da oggi, poco tempo a disposizione e piacere della lettura non sono più inconciliabili

grazie ad una nuova realtà editoriale tutta da scoprire e soprattutto da ascoltare…

Concedersi il piacere della lettura mentre si è in coda al supermercato, si guida o si fa jogging? Fantascienza? Non più grazie ad un nuovo modo di fare

Procedere all’allestimento congressi ?

editoria: sono gli audiolibri, libri interamente da ascoltare scaricabili dal web.

In America quella degli audio libri è già una tendenza diffusa: il mercato dei libri “ascoltabili” ha oltreoceano dimensioni ragguardevoli e si sta rapidamente

espandendo anche nella “vecchia” Europa dove sono moltissime le persone che non vogliono rinunciare al piacere di una buona lettura seppure il tempo a

disposizione sia sempre meno.

Tra queste anche un giovane imprenditore coneglianese, Francesco Vidotto, che ha fatto della sua passione per la lettura una vera e propria realtà imprenditoriale.

Solo un anno fa Francesco, 34 anni e laurea in Economia, era titolare di uno studio di consulenza aziendale: il suo lavoro lo costringeva a spostarsi di

continuo dovendo così rinunciare, a malincuore, alla lettura. Dopo aver analizzato le potenzialità degli audiolibri, studiando anche la tendenza del mercato

americano, Francesco ha deciso di seguire un´intuizione imprenditoriale.

Detto, fatto: venduta l´attività di consulenza, Vidotto ha fondato la casa editrice Treebook che, utilizzando come unico canale di diffusione la rete,

propone solo audiolibri corredati dal relativo e-book. Gli audiolibri sono scaricabili dal web, collegandosi al sito internet: www.treebook.it.

Come spiega il fondatore dell´audio casa editrice, “chi naviga nella rete cerca la gratuità: lo prova il fatto che il 30% dei nostri visitatori scarica

un audiolibro mentre nei servizi a pagamento il rapporto visite-download è infinitamente più basso”. Gli introiti derivano infatti dalla pubblicità, inserita

in maniera molto discreta all’inizio di ciascun audiolibro.

Treebook punta sugli esordienti e sulla promozione di nuovi scrittori di talento. “Siamo alla costante ricerca di manoscritti” dichiara Vidotto, autore

egli stesso di due romanzi pubblicati – in edizione cartacea – da Carabba e con un terzo in uscita in primavera a cura di Minerva editore. Nonostante il

suo successo autoriale, Francesco conosce infatti molto bene le difficoltà che incontrano i giovani esordienti nella pubblicazione dei loro scritti. “Per

questo”- ci spiega il giovane imprenditore – “ho voluto investire per creare un meccanismo che premi la qualità della scrittura: all’interno del nostro

portale i testi sono scaricabili gratuitamente da chiunque e quindi non sono soggetti ai meccanismi tipici dell’editoria tradizionale”. Treebook rappresenta

quindi un´occasione unica per scrittori inediti ed emergenti di poter essere conosciuti dal grande pubblico in maniera democratica, senza dipendere della

distribuzione libraria, cioè da poche case editrici. Dal prossimo g ennaio gli audiolibri Treebook saranno anche scaricabili sui supporti “apple” grazie

ad un´applicazione sviluppata appositamente e scaricabile gratuitamente.

Gli audiolibri scaricabili su Treebook sono letti da doppiatori cinematografici professionisti così che ogni ascolto è piacevole e avvincente. Dal noir

al sentimentale, alle fiabe per bambini, all’horror, al fantasy, fino ad arrivare al genere d’avventura, i titoli pubblicati sul sito sono numerosi e in

costante aumento.

In crescita è anche il pubblico di www.treebook.it: on-line da soli quattro mesi, gli accessi al sito hanno toccato in così poco tempo circa un migliaio

di ascoltatori-lettori al giorno. Sembrano dunque molto verosimili le previsioni di Vidotto che si aspetta entro 4 anni un boom nel mercato italiano: “Solamente

di recente è possibile salvare grandi quantità di dati in minimi spazi” ci spiega il giovane imprenditore.

Gli audiolibri rappresentano effettivamente una valida alternativa al testo scritto per un pubblico molto variegato: per gli amanti della lettura con poco

tempo a disposizione, per i bambini che non sanno ancora leggere, per le persone che semplicemente non vogliono leggere e per coloro che non hanno la fortuna

di poter vedere. Per tutti questi treebook traduce l’opera in voce avvicinando lo scritto a persone che altrimenti non potrebbero leggere e contribuendo

alla divulgazione di massa del libro stesso, bene prezioso e irrinunciabile anche nell´era del web 2.0

Se anche voi amate la lettura ma avete troppo poco tempo a disposizione per sedervi comodamente in poltrona con un bel libro sulle ginocchia, treebook

è quello che fa per voi.

di Laura Lesèvre

Questo articolo è stato preso da Il Giornale.it del 23-11-2010


set222010

I libri che si ascoltano e si scaricano gratis dal Web

Tag: Audiolibri — patrizia @ 10:21 am

Libri che si ascoltano (gratis) sul sito web “made in Marca”

Consulente aziendale di 34 anni s´inventa editore sul web

CONEGLIANO. È nata dalla scommessa di un economista coneglianese di 34 anni la casa editrice Skybook. Pubblica solo inediti, preferibilmente opere prime,

e ha come unico canale di diffusione la rete di internet proponendo solo audiolibri, libri che non si leggono, ma si ascoltano, ma soprattutto non si vendono:

sono gratis. Gli audiotesti sono, infatti, scaricabili al solo costo della connessione (gli introiti provengono dalla pubblicità audio).

«Chi naviga nella rete cerca la gratuità – spiega il fondatore, Francesco Vidotto – lo prova il fatto che il 10% dei nostri visitatori ha scaricato un

audiolibro mentre nei servizi a pagamento il rapporto visite-download è molto più basso».

A 34 anni Vidotto ha fatto il grande salto: laureato in Economia e titolare di uno studio di consulenza aziendale, ha lasciato la carriera per seguire

un’intuizione imprenditoriale e la sua passione per la letteratura. Venduta l´attività ha scelto di puntare quei profitti su un nuovo modo di fare editoria.

Occhi chiari che osservano con attenzione tutto ciò che lo circonda e un’attrazione struggente per la natura, Francesco è anche autore di due romanzi pubblicati

– in edizione cartacea… tradizionale – da Carabba (ne ha un terzo in uscita in primavera). Ha scoperto gli audiolibri grazie al suo precedente lavoro:

costretto a spostarsi continuamente in auto non voleva rinunciare alla lettura. Ne ha analizzato le potenzialità e si aspetta entro 5 anni un boom nel

mercato italiano: «Solo da poco è possibile salvare centinaia di dati audio in minimi spazi. Negli Usa il mercato degli audiolibri ha dimensioni 10 volte

maggiori che da noi. I consumatori sono solo in parte non vedenti e dislessici: sta diventando una moda anche tra teenager che non hanno mai amato leggere».

Il 34enne coneglianese sa sfruttare i social media come Facebook e www.skybook.it: on-line da appena due mesi ha già oltre 1100 accessi unici al mese.

Laura Repossi

Questo articolo è stato preso da Il Gazzettino del 21-09-2010


set132010

Nasce “Feltrinelli a voce alta”

Tag: Audiolibri — patrizia @ 11:07 am

Finalmente si afferma sempre più la cultura dell’audiolibro anche qui in Italia.

E’ ormai una realtà che coinvolge sempre più lettori, che per svariate ragioni, non riescono più a leggere con i propri occhi e si affidano alla voce, sempre molto piacevole, di persone che riescono a catturare la loro attenzione, immergendoli nel fantastico mondo della lettura.

La Gazzetta Web del 11-09-2010

Nasce “Feltrinelli a voce alta”

– Parte la collaborazione fra Feltrinelli Editore e Emons Audiolibri. Dall´incontro fra il patrimonio dell´uno e l´esperienza dell´altro nasce “Feltrinelli

a voce alta”, una nuova collana di audiolibri. Una collana in cui, si sottolinea, «i capolavori di ieri e di oggi letti dai migliori attori della scena

teatrale e cinematografica italiana, oppure sono gli autori stessi a prestare la loro voce al nostro catalogo».

«Adoro gli audiolibri. Mi ricordano i racconti di mia nonna e delle vecchie domestiche», afferma Isabel Allende. Con il beneficio di una simile benedizione,

Gianluca Foglia (direttore editoriale della Feltrinelli) spiega che «siamo molto contenti di questa collaborazione con Emons. E´ la casa editrice che in

questi anni ha fatto di più per valorizzare e promuovere la presenza degli audiolibri in Italia dopo esperienze di grande successo in altri paesi, soprattutto

in Germania».

«L´offerta di titoli e autori che abbiamo messo a punto insieme», aggiunge Foglia, «ci sembra di primissimo piano e particolarmente interessante per questa

nuova modalità di esperienza del testo, con autentiche perle come “Hanno tutti ragione” di Paolo Sorrentino letto da Toni Servillo.

Finalmente, conclude, «i librai potranno sondare con convinzione questo nuovo universo, mentre i lettori potranno scegliere se comprare i nuovi titoli

nel formato Cd audio o mp3, oppure costruire i propri percorsi di ascolto acquistando i file direttamente in rete».

«Ora l´audiolibro è davvero arrivato in Italia», sostiene Viktoria von Schirach (direttore editoriale della Emons Audiolibr)i. «Con il ricchissimo catalogo

Feltrinelli si apre una nuova dimensione della fruizione del libro. Titoli nuovi, ma anche i libri amati da sempre avranno una nuova vita grazie all´interpretazione

di autori e attori».

Gli audiolibri, ormai una solida presenza nel mercato europeo, rappresentano una grande opportunità in Italia dove negli ultimi due anni si è registrato

un incremento di mercato del 200%.

I primi titoli Emons-Feltrinelli saranno in vendita ad un prezzo accessibile (fra i 15 e i 20 euro circa) e usciranno con una tiratura iniziale di 8.000

copie. Tutti i titoli sono in versione integrale, disponibili nel formato Cd audio o Cd mp3 nelle librerie e nella versione mp3 scaricabile a pagamento

dai principali portali.

In libreria dal 29 settembre si troveranno “In nome della madre”, scritto e letto da Erri De Luca, e “Scintille”, scritto e letto da Gad Lerner (fresco

vincitore del Premio Pavese, cfr l´articolo a pag. 2 di questa stessa rubrica). Il 27 ottobre è invece prevista l´uscita in libreria di “Hanno tutti ragione”,

di Paolo Sorrentino, letto da Toni Servillo; “Bar Sport”, di Stefano Benni, letto da David Riondino; “L´isola sotto il mare”, di Isabel Allende, letto

da Valentina Carnelutti; “L´amante”, di Marguerite Duras, letto da Licia Maglietta.

a cura di Rita Rutigliano


giu162010

INTERVISTA A GIULIANA DONATRICE DI VOCE

Tag: Audiolibri, Interviste — Mirko @ 10:30 am

Giuliana è una volontaria di Progetto 80 Sampierdarena, ma è anche una donatrice di voce (lettrice di audiolibri)

Da quanto tempo fai la donatrice di voce?
Da più di dieci anni

Come hai scoperto questo tipo di attività?
Avevo letto un servizio su una rivista

Cosa ci vuole per fare un audiolibro?
Tecnicamente all’inizio utilizzavo un registratore ora registro utilizzando un computer con cuffie e microfono ed un programma che mi ha fornito il centro

Tramite chi svolgi questa attività?
Il “Centro internazionale del libro parlato” di Feltre

Che difficoltà hai trovato nel fare questa attività?
Non ho trovato particolari difficoltà: bisogna fare attenzione nella lettura, a volte ci sono simboli e parole straniere difficili ma nel complesso mi è venuto abbastanza facile

Quale genere di libri leggi?
Testi di studio e saggi di materie scientifiche, in particolare matematica e fisica

Se qualche persona vorrebbe diventare donatrice di voce dove si può rivolgere?
Io conosco il centro di Feltre di cui faccio parte che ha il sito www.libroparlato.org, altri non so


giu082010

I suoni dei cani registrati su cd

Tag: Audiolibri, Pet Therapy e cani guida — patrizia @ 10:22 am

La Repubblica del 07-06-2010

I suoni di cane registrati su cd per aiutare i ciechi

FIRENZE. Un cd audio con registrati una cinquantina di rumori più frequenti dei cani, dallo scrollone al colpo di tosse, per aiutare i non vedenti a capire

se l´animale è in difficoltà. L´audiolibro, tradotto anche in inglese, durata 30 minuti, è il primo strumento di questo tipo al mondo, spiega la Regione,

e sarà presentato al prossimo congresso della Federazione internazionale scuole cani guida in Canada. Nella versione italiana, la voce narrante, che spiega

i vari suoni, è dell´attore e regista toscano Alessandro Benvenuti.

L´idea è di Carlo Ciceroni, veterinario della Asl di Firenze che collabora con la Scuola nazionale cani guida per ciechi di Scandicci, struttura della

Regione Toscana che l´ha aiutato a concretizzare l´iniziativa.


mag192010

W l’audiolibro!

Tag: Audiolibri — patrizia @ 10:55 am

Il diritto alla lettura deve essere di tutti! Finalmente questo principio si sta diffondendo e sta prendendo campo nei progetti editoriali. Sarà forse perché si è fiutato il profumo dei soldi che proviene da questa direzione, comunque sia, l’importante è che si riesca a garantire a tutti la possibilità di apprendere e di poter scegliere tra una lista sempre più ampia di titoli, tra le materie più disparate, insomma… per tutti i gusti letterari.

Redattore Sociale del 18-05-2010

Audiolibri, “una sfida già vincente in Europa e negli Stati Uniti”

In Italia cresce la richiesta e aumentano le possibilità di scelta; si attrezzano anche le biblioteche. Importante il ruolo dei media Al Salone del libro

di Torino un confronto tra editori

TORINO – Al Salone del libro per leggere, ma anche per ascoltare: gli audiolibri si affacciano sul mercato italiano non senza qualche difficoltà eppure

già oggetto di una rapida e crescente richiesta del pubblico. Questo prodotto, difficile da sistemare nelle librerie -cd o libro?- è stato il tema dell’incontro

“L’audiolibro e il lettore. Il valore di una voce sapiente” tenuto ieri a cura di Aeda, Associazione Editori Audiolibri che riunisce sei case editrici

leader nel settore per una presenza complessiva di circa 200 titoli.

Per i bambini, per gli ipovedenti, per i dislessici, per i lettori pigri o indaffarati, che guidano, corrono o hanno le mani occupate, l’audiolibro diviene

la risorsa utile per avvicinarsi alla letteratura e traduce in termini di moderna tecnologia, la tradizione più antica della trasmissione del sapere e

del sentire: quella orale. All’incontro, coordinato da Anna Ardissone, hanno partecipato varie voci: in primis, gli editori che si sono associati pur di

promuovere e mantenere alto il livello di qualità finora assicurato dall’audiolibro italiano. “Ascoltare è un modo per leggere di più e meglio”: questo

è il motto de Il Narratore, casa editrice che per prima in Italia si è specializzata nel settore, soprattutto per la diffusione dei grandi classici italiani

e stranieri. “Promuovere questo modo nuovo e antico di avvicinarsi ai libri, di incuriosirsi alle storie e ai loro autori – afferma Cristiana Giacometti

la fondatrice de Il Narratore – è una sfida già da tempo vincente i n Europa e negli Stati Uniti dove l’iniziale diffidenza è stata superata a favore della

constatazione che non ci sarebbe stato sovrapporsi di mercato con l’editoria cartacea, ma un percorso parallelo fatto di incontri utili alla diffusione

della cultura del conoscere e del sentire”. La Emons audiolibri, attiva dal 2007, propone sopratutto letteratura contemporanea o per bambini interpretata

da attori noti o dagli scrittori stessi che hanno accettato di rileggersi a voce alta in uno studio di registrazione percependo nuove risonanze alle loro

parole scritte.

La Verdechiaro Edizioni si occupa di benessere del corpo, della mente e dello spirito. L’attore Enzo De Caro ha sottolineato come libri di ricerca interiore

siano da sentire oltre che da leggere, per ritrovare spazio per la dimensione dell’ascolto emotivo: “L’audiolibro aggira la parte razionale del cervello

ha dichiarato – in questo periodo di bombardamento di immagini e suoni, siamo tutti un po’ non vedenti e ritornare all’ascolto agevola il cammino della

ricerca interiore”. Alfaudio Book, Goodmood e Full Color Sound sono gli altri tre editori presenti sul mercato con fiabe per bambini, racconti a tematica

gay, gialli, manualistica, il tutto congiunto a musiche originali per accompagnare ancor più suggestivamente le parole. Diffondere l’audiolibro vuol dire

anche sostenere in concreto le legittime aspirazioni di chi non può leggere ad avere un’ampia possibilità di scegliere un titolo, un genere letterario,

avendo a disposizione il del testo desiderato. Ecco l’importanza delle scelte di acquisto per le biblioteche che, come quella di Moncalieri, si stanno

da tempo orientando al prestito di audiolibri molto apprezzati e richiesti dagli utenti, e del mondo dell’informazione editoriale, testimoniata in Inghilterra

dalle 15 righe dedicate agli audiolibri dal The Guardian e dalle 7 righe delle recensioni italiane sul Corriere della Sera a cura di Alessandro Beretta.

(rf)


mag112010

Internet e la biblioteca senza barriere

Tag: Audiolibri, Ausili per disabili e ricerca scientifica — patrizia @ 9:58 am

Punto Informatico del 07-05-2010

Internet e la biblioteca senza barriere

Nell’ambito del progetto Open Library raddoppiano i volumi digitalizzati accessibili per i non vedenti

ROMA. Internet Archive ha lanciato oggi un servizio per raddoppiare i libri disponibili in un formato fruibile per i non vedenti.

La nuova iniziativa fa parte del progetto non profit Open Library che vuole costruire una biblioteca universale fatta da e per le persone, come Google

Books ha avviato una massiccia opera di digitalizzazione ed è arrivata ad avere più di un milione di libri. Con il nuovo progetto questi sono stati messi

a disposizione anche dei non vedenti, raddoppiando di fatto il numero di testi finora accessibili.

“Tutti devono avere la possibilità di migliorare la propria vita tramite libri in grado di insegnare, intrattenere o ispirare”, racconta Brewster Kahle,

fondatore di Internet Archive.

Per i non vedenti i libri sono digitalizzati usando uno speciale formato chiamato DAISY, che agevola l’utilizzo di software per il text to speech.

Alcuni dei libri sono stati resi disponibili da altri progetti di digitalizzazione collegati con Open Library, come le 150 biblioteche che fanno parte

della Open Content Alliance (OCA), affiliata con Internet Archive.

Claudio Tamburrino


mag052010

Il diritto alla lettura rivendicato dai nonvedenti

Tag: Audiolibri, Braille — patrizia @ 10:16 am

Dire del 04-05-2010

Il diritto di leggere: i non vedenti si appellano all’Europarlamento

BRUXELLES – I non vedenti e gli impossibilitati alla lettura hanno fame di libri e leggere è un diritto di tutti.

Purtroppo, pero’, solo il 5% dei libri pubblicati nei Paesi industrializzati e’ accessibile ai ciechi e a quelli che non possono leggere le normali pubblicazioni

su carta stampata. E nel Sud del mondo la percentuale scende a un imbarazzante 1%.

Per porre fine a questa carestia di libri accessibili, la World Blind Union, che rappresenta oltre 160 milioni di ciechi e ipovedenti in 177 Paesi, ha

presentato al Parlamento europeo un documento in cui si chiede che le leggi vigenti sulla proprieta’ intellettuale prevedano delle eccezioni per la distribuzione

non commerciale di libri in formato accessibile.

Fino ad ora, a occuparsi del problema sono – in modalita’ diverse da Paese a Paese – organizzazioni del terzo settore, volontari, cooperative e Onlus che

trascrivono i libri pubblicati in diversi formati (Braille, caratteri ingranditi, registrazioni in mp3 o in un formato ad hoc per i libri accessibili che

si chiama Daisy e che prevede la commistione fra file audio e testo in versione digitale). Il lavoro di scansione dei libri e loro correzione o quello

di registrazione e’ comunque lungo e non scevro da imprecisioni e non permette ai ciechi e agli ipovedenti di avere il libro con la stessa tempistica dei

normali lettori che lo comprano in libreria. Inoltre, solo una minima parte dei testi pubblicati riesce a essere prodotta in formato accessibile.

Ma c’e’ una via d’uscita? Si’, ed e’ anche piuttosto semplice: ogni libro pubblicato, ormai, prima di essere stampato e’ un file perfettamente rivisto

e corretto dagli editori. Allora perche’ non rendere i file dei libri disponibili ai non vedenti, ipovedenti e impossibilitati alla lettura? È proprio

questo quello che la World Blind Union, nel suo documento, chiede alla World Intellectual Property Organisation e agli europarlamentari, decision-maker

e funzionari europei. Il documento e’ gia’ stato appoggiato, all’interno dell’organizzazione mondiale che tutela la proprieta’ intellettuale, da Messico,

Brasile, Ecuador e Paraguay. Inoltre, la European Blind Union, che e’ partner nell’organizzazione del convegno di oggi a Bruxelles, chiede all’UE di intraprendere

un’iniziativa legislativa affinche’ anche nell’Unione Europea il diritto alla lettura sia un diritto universale.

(Dires – Redattore Sociale)


apr222010

Esce “Stabat Mater” in audiolibro

Tag: Audiolibri — patrizia @ 10:18 am

Il Sole 24 Ore del 21-04-2010

«Stabat Mater» in audiolibro

Il veneziano Tiziano Scarpa nel 2009 ha vinto il Premio Strega con Stabat Mater, un romanzo la cui vicenda accadde in una Venezia del ‘ 700 dove Cecilia,orfana

violinista ospite all’Ospitale della Pietà, intreccia la sua storia con quella di Antonio Vivaldi, suo maestro compositore. Oggi, questo bellissimo libro

viene proposto in audiolibro. Il Narratore, casa editrice vicentina fondata da due padovani, produce e pubblica audiolibri e conta un valoroso catalogo

composto da classici e contemporanei. Legge l’attrice e autrice teatrale Alessandra Bedino. (An.T.)

Stabat Mater

Tiziano Scarpa Il Narratore audiolibri 19,90 euro – Un cd